Trucco anni 50: come trasformarsi in una moderna pinup

114
trucco anni 50

Desideri riuscire a replicare un magnifico trucco anni ’50 per poterlo riproporre in un’occasione speciale, come un matrimonio o un party, o semplicemente nella vita di tutti i giorni? Questo è il sogno di molte ragazze, che sono cresciute con l’incredibile mito dei Fifties, dove gli abiti ampi sono caratterizzati da fiori e da tonalità accese, i capelli sono agghindati con fasce e dove ci si muove al ritmo di rock and roll. Tra le icone di stile di questo periodo, indimenticabile è Marilyn Monroe, il cui fascino intramontabile viene ancora invidiato da molte donne.

Del resto, per quanto la moda possa andare alla ricerca sempre di nuove idee con cui stupire, i revival esisteranno sempre. Tuttavia, anche nel caso in cui gli indimenticabili anni Cinquanta dovessero non apparire sulle passerelle di mezzo mondo per un certo periodo, non vuol dire che non si possa riproporli individualmente. Non bisogna, infatti, avere paura, poiché la moda non è altro che uno stile, che può essere più o meno adottato, a seconda dei gusti personali.

Come dare vita ad un trucco anni 50: la base da cui partire

Realizzare un makeup anni ’50 è difficile, ma è necessario avere le idee ben chiare: pochi punti fondamentali che non possono essere tralasciati. Di fatto, gli elementi irrinunciabili sono l’eyeliner, il mascara allungante ed il rossetto rosso acceso. Bisogna, dunque focalizzarsi sul viso, in quanto è necessario avere una base valida da cui partire, che deve essere chiara.

La cosa migliore è applicare una crema idratante ed un primer, in modo che il trucco duri a lungo e che la pelle risulti uniforme. Inoltre, è importante utilizzare un fondotinta poco scuro: meglio puntare ad una tonalità più chiara rispetto a quella del colorito naturale. Terminata anche questa operazione è necessario, se si vuole ottenere un buon risultato, stendere una cipria non troppo scura, volendo anche trasparente ed opacizzante.

Notate la presenza di qualche imperfezione? Nessun problema, basta coprirla con un correttore chiaro, prima di applicare il fondotinta. Le guance, però, devono essere molto vive. Per tanto è importante avvalersi di un blush rosa, da distribuire partendo dallo zigomo e cercando di sfumare per bene, andando verso l’alto. Tale operazione, se necessario, può essere ripetuta due o tre volte.

Il modo migliore per procedere

Una sfumatura è necessaria anche sugli occhi e va realizzata utilizzando un ombretto chiaro e continuando con uno più scuro, in corrispondenza della piega dell’occhio. L’abbinamento ideale? Sicuramente, il celeste ed blu, ma è possibile utilizzare anche il beige ed il marrone o qualunque altra tinta. A questo punto è necessario procedere con l’applicazione dell’eyeliner.

trucco anni 50 grease

Infatti, il vero trucco anni Cinquanta è caratterizzato dalla riga sopra gli occhi, che deve allungarsi verso l’esterno. Per creare la punta è possibile partire proprio da essa, tracciandola prima con la matita, per poi procedere verso l’interno dell’occhio. Non deve essere sottile, bensì imponente. Particolare attenzione deve essere data alle ciglia, che devono essere allungate con apposito mascara, da ripassare almeno due volte.

Non può mancare, poi, il rossetto rosso acceso, che può essere sia lucido che opaco. Un trucco che può risultare utile è applicare un po’ di fondotinta sulle labbra, in modo che da facilitarne la stesura. Non bisogna dimenticare, poi, di utilizzare la matita rossa con cui definire i contorni della bocca.

Loading...