Stella McCartney: la stilista figlia d’arte che si batte per la moda green

94
stella mccartney

Quando ha esordito nel campo della moda, Stella McCartney è stata spesso criticata per via delle sue fortunate origini. Si tratta, infatti, della figlia del celebre Paul McCartney dei Beatles. Tuttavia, ciò non ha scoraggiato la giovane, che ha dato prova negli anni di avere i nervi saldi, ma soprattutto le idee ben chiare.

A dimostrarlo è proprio il suo brand, che è ritenuto uno dei più importanti dell’attuale scena fashion internazionale. Del resto, la nota designer incarna perfettamente la contemporaneità, in quanto riesce a coniugare la sua passione per la moda con un animo eco-conscious. Nonostante la notorietà raggiunta, tuttavia, sono molti gli aspetti che di questo personaggio ancora non si conoscono. Ecco, quindi, alcune curiosità interessanti, che in pochi sanno.

1) 100% British

La bella e talentuosa stilista è nata il 13 settembre 1971 nei pressi di Londra. Si tratta di un’inglese doc, poiché figlia di Paul McCartney, cantante dei Beatle, e Linda Eastman, fotografa e giornalista di successo.

stella mccartney scarpe

2) Un successo inatteso ed immediato

Stella McCartney ha presentato la sua prima collezione a Parigi nel 2001, in partnership al 50% con il Gruppo Kering. Il successo è stato davvero incredibile, ma soprattutto immediato, tanto che è diventa uno dei brand più richiesti ed apprezzati per la moda non convenzionale.

3) SSF: sartoriale, sexy e femminile

L’acronimo SSM descrive a pieno lo stile che caratterizza Stella e che si riscontra fin dagli esordi. Del resto, la celebre stilista ha bruciato tutte le tappe. Infatti, dopo la laurea alla Saint Martins di Londra è entrata da Chloè, diventando in soli due anni il direttore creativo del marchio di moda.

4) Grande amore per l’ambiente e gli animali

Non molti sanno che Stella McCartney è vegetariana e che per le sue collezioni non utilizza né pellicce né pelli. Infatti, ha più volte affermato in maniera convinta: “Ritengo che nessun animale debba perdere la vita a causa della moda“. Di fatto si avvale di materiali alternativi eco-conscious, come cashmere rigenerato, eco nappa, ultra suede, cotone organico e tanto altro. Il suo desiderio più grande è promuovere una moda green.

5) Un’apparizione anche al cinema

Stella McCartney ha preso parte ad una pellicola, Absolutely Fabulous, The Movie, interpretando sé stessa. Chissà che in futuro non si proponga come attrice.

6) Lo stilista che apprezza maggiormente

La figlia di Paul McCartney ha una grande ammirazione Edward Sexton, sarto di Savile Row, la via dove si concentrano le più importanti sartorie londinesi. É famoso in tutto il mondo per essere stato il sarto e lo stilista di importanti personaggi del mondo dello spettacolo, come Mick e Bianca Jagger, Ringo Starr, Twiggy e così via. Sicuramente, Sexton ha influenzato Stella, come traspare dalle sue collezioni, che danno molta importanza alla sartorialità dei capi.

7) La borsa iconica: Falabella bag

La celebre borsa è nata nel 2010 e prende il nome da un cavallo, uno degli animali più amati dalla stilista. In poco tempo si è trasformata in un accessorio iconico e viene prodotto rispettando le direttive green di Stella. Infatti, è costruita con una particolare eco alter nappa, composta da oli vegetali, che sono poco nocivi per l’ambiente.

Loading...