Capelli ricci: tutti i consigli per disciplinarli ed avere un look da favola

121
CONDIVIDI

I capelli ricci sono estremamente belli ed affascinanti, ma sono difficili da domare. Molte donne, infatti, per averli in ordine, cercano di utilizzare piastre ed arricciacapelli che, a lungo andare, però, possono danneggiare la chioma, sfibrandola. Di fatto, eliminare l’effetto crespo non è facile. Tuttavia, i ricci sono sempre di grande tendenza, perché sono belli sia al naturale, che per effettuare incredibili acconciature. La cosa importante è utilizzare i prodotti giusti e curarli al meglio, in modo che si preservino nel tempo e che permettano di ottenere un riccio definito ed assolutamente perfetto.

I tagli migliori per  chi ha i capelli ricci

I capelli ricci per essere valorizzati al meglio hanno bisogno di essere tagliati in maniera adeguata. Ma come fare? É necessario richiedere la consulenza di un parrucchiere. Infatti, è importante che il taglio si adatti al tipo di viso, in modo da metterne in risalto i lineamenti e migliorare, in generale, l’aspetto della persona. Di fatto, è fondamentale tenere conto della forma del volto. Chi ha un viso tondo e paffuto deve puntare su un taglio in grado di smagrire il volto.

La soluzione più indicata? Certamente una lunghezza media, come un long bob scalato. Da evitare sono, invece, i tagli corti, poiché tendono ad incorniciare in maniera eccessiva il viso. Maggiore libertà viene consentita alle donne che hanno un viso ovale, poiché si sposa perfettamente con qualunque tipo di taglio. Tuttavia, per chi vuole stupire, ideale  è il carrè. Per evitare problemi, però, è meglio che questa capigliatura sia adottata da coloro che hanno un riccio non troppo definito.

E per le donne che hanno lineamenti decisi ed un volto marcato? I ricci sono indicati, in quanto consentono di addolcire i tratti spigolosi e rendere il tutto più armonioso e femminile. In questo caso la parola d’ordine è volume. Da provare è anche il ciuffo laterale. Infine, chi ha il volto a forma di cuore, ideale è il long bob, che consente di delineare i tratti, mentre chi ha il viso allungato deve scegliere tagli corti o il bob, per un effetto da vera diva.

Le tinte più adatte per i capelli ricci

I capelli ricci sono perfetti per mettere in risalto il colore scelto. Anche in questo caso è importate affidarsi ad un professionista, in modo da avere la certezza di optare per una tinta in grado di valorizzare la persona e non di sminuirla. In generale, le castane dovrebbero prediligere le nuance nocciola e caramello, in modo da non proporre dei contrasti eccessivi.

Le bionde, invece, devono puntare al blonding, ovvero una tecnica che riesce ad illuminare in maniera naturale i capelli. Di fatto, nella zona delle radici viene mantenuto il colore di partenza, mentre man mano che ci si avvicina alle punte il colore va schiarendosi.

Prendersi cura dei capelli ricci

Per evitare l’effetto crespo è bene utilizzare prodotti specifici per i capelli ricci. Di fatto, è necessario che siano idratanti e che non prevedano risciacquo, in modo che vadano a definire bene i ricci. E per l’asciugatura? É meglio avvalersi del diffusore ed evitare l’impiego del pettine.

Potrebbero interessarti anche:

Biondo platino: come mantenere questo colore di capelli sempre al top

Pettinature capelli corti: per mettere al bando la noia

Loading...