Capelli colorati pastello o fluo: ecco come farli e come mantenerli

85
CONDIVIDI

Per le donne mutare colore di capelli è naturale, soprattutto quando c’è un cambiamento importante in vista. Oltre ai colori tradizionali, spesso vengono scelte tinte dalle tonalità fluo o pastello. Si tratta di una vera e propria moda del momento, che sta spopolando soprattutto tra le giovanissime. Ma quali sono i colori più scelti? Il verde, il rosa ed il blu. Tuttavia, per realizzarli spesso è necessario sottoporre i capelli ad un forte stress. Inoltre, non bisogna dimenticare che per mantenere certe tinte è necessario un certo impegno. Infatti, mantenere il colore vivo a lungo non è facile. Ma vediamo come fare.

L’importanza di rivolgersi ad un professionista per i capelli colorati

Può sembrare un consiglio ovvio, ma non è così. Di fatto, per realizzare i colori fluo e le tinte pastello, è necessario rivolgersi ad un professionista. Del resto, il rischio di commettere un errore è piuttosto elevato. Inoltre, prima di agire è sempre meglio ricevere un consiglio da un esperto. Sicuramente, per realizzare questo tipo di colorazioni è necessario schiarire i capelli tramite decolorazione. Infatti, è necessario arrivare ad un tono molto chiaro, in modo da applicarvi sopra il colore desiderato.

Come agire dopo la decolorazione

Una volta effettuata la decolorazione , è molto importante utilizzare dei prodotti ristrutturanti e rimpolpanti, poiché i capelli tendono a sfibrarsi. Di fatto, i parrucchieri, dopo il trattamento, provvedono ad applicare creme nutrienti. Tuttavia, è fondamentale continuare anche a casa. Del resto, maschere specifiche per i capelli che si spezzano ce ne sono tante in commercio: basta individuare quella più adatta alle proprie necessità.

Il problema dell’ossidazione nei capelli colorati

Un altro problema dei capelli colorati è l’ossidazione, nonché la patina gialla. Di solito i professionisti dei capelli applicano immediatamente dopo la schiaritura un trattamento anti-giallo. Tuttavia, con il tempo la pigmentazione tende a riaffiorare. Dunque, come fare a contrastarla anche a casa? Di fatto, basta utilizzare uno shampoo dai pigmenti blu, che consentono di smorzare la colorazione paglierina e che consentono di mantenere il biondo più freddo. prima di attuarlo a casa, è necessario provarlo su una ciocca, così da capire quanto lasciarlo in posa.

Come riflessare i capelli del colore desiderato

Una volta schiariti i capelli è bene riflessarli del colore desiderato. Di fatto, esistono delle maschere colorate che vengono utilizzate per tale scopo. Tendenzialmente, si tratta di colorazioni che vanno via dopo qualche lavaggio. Tuttavia, il colore sottostante rimane un po’ macchiato. Dunque, nel caso in cui si voglia cambiare colorazione, è fondamentale eliminare i residui e ritonalizzare la chioma.

Come mantenere il colore al meglio

Per mantenere il colore meglio, la cosa migliore è lavare i capelli solo quando ce ne è effettivo bisogno. Se è possibile è meglio allungare il periodo tra un passaggio e l’altro. Ma come? Legando i capelli o utilizzando uno shampoo secco. Tuttavia, è importante utilizzare anche prodotti appositi per i capelli colorati. Per non sbagliare, la cosa migliore è chiedere consiglio al proprio parrucchiere. Inoltre, è possibile anche aggiungere una piccola quantità di tinta nel balsamo.

Potrebbero interessarti anche:

Biondo platino: come mantenere questo colore di capelli sempre al top

Colore capelli: ecco cosa è importante sapere per non sbagliare

 

Loading...