Pablo Picasso: gli aspetti del grande artista che nessuno conosce

92
pablo picasso

Uno degli artisti più celebri al mondo è certamente Pablo Picasso. Nato a Malaga il 25 ottobre 1881, è da considerare uno dei protagonisti assoluti dell’arte del Novecento. Infatti, ha rappresentato uno snodo crucciale tra la tradizione ottocentesca e l’arte contemporanea, aprendo agli artisti a nuove incredibili possibilità.

Tuttavia, è passato alla storia anche per il suo carattere particolare, ma soprattutto per le sue frasi celebri. Un esempio? “A dodici anni sapevo disegnare come Raffaello, però ci ho messo tutta la vita per imparare a dipingere come un bambino“. Ecco, quindi, alcune interessanti curiosità su una delle personalità più controverse ed affascinanti del mondo dell’arte.

1) Un artista da record

Il Guinness dei Primati ricorda Picasso come l’artista più prolifico di sempre.

2) A proposito di Guernica

I soldati nazisti e l’ambasciatore tedesco, a Parigi, una volta di fronte al quadro di Picasso Guernica, domandarono: “Avete fatto voi questo orrore, maestro?“. A queste parole lui rispose: “No, è opera vostra“.

pablo picasso nome3) Un’arte troppo poco realistica

Si narra che una volta un uomo criticò Picasso per la sua arte poco realistica. Allora l’artista spagnolo, senza indugio, gli chiese: “Mi può mostrare dell’arte realista?“. L’uomo gli mostrò la foto della moglie. Di fronte all’immagine, Picasso osservò: “Quindi sua moglie è alta cinque centimetri, bidimensionale, senza braccia né gambe, e senza colori tranne sfumature di grigio?“.

4) Ci sono i mediocri ed i grandi

Una delle frasi più famose di Picasso è: “I mediocri imitano, i grandi copiano“.

5) Pablo Picasso tra i sospettati del furto della Gioconda

In pochi sanno che nel 1911, il celebre artista fu inscritto nella lista dei sospettati per il furto della Gioconda, a causa della sua personalità particolare. Dopo una serie di indagini, visto che non emerse nulla, fu scagionato.

6) Lump il fido compagno

Pablo Picasso aveva un cane bassotto come fido compagno di nome Lump.

7) Il triste destino delle donne di Picasso

É risaputo che il celebre artista spagnolo ebbe molte donne: due mogli ufficiali ed una schiera di amanti. Tuttavia, è stato spesso contestato per il suo atteggiamento maschilista. Inoltre, la maggior parte delle sue conquiste dovette fare i conti con un triste destino: la prima moglie, Olga Kolkova, impazzì, Marie-Therese Walter si impiccò, Dora Maar ebbe un terribile esaurimento che la portò al suicidio, mentre la seconda consorte Jacqueline Roque si sparò.

8) Non solo grande artista…

Picasso, come faceva spesso presente agli amici, non si riteneva solo un grande pittore, ma anche un eccellente poeta.

9) Tutta questione di emicrania

Secondo quanto emerso dagli studi effettuati dall’importante neuroscienziato olandese Michel Ferrari, alla base dei quadri cubisti di Picasso, che hanno portato ad una vera e propria rivoluzione artistica, ci sarebbe l’emicrania. Infatti, i volti tagliati in verticale e le relative sproporzioni sarebbero da imputare alle visioni spezzate dei malati di aura visiva. Ed effettivamente, sembra che il pittore ne soffrisse.

10) La fobia di Pablo Picasso

La maggior parte delle persone non sa che Picasso soffriva anche di peniafobia. In poche parole era terrorizzato dalla povertà.

Potrebbero interessarti anche:

Elio Germano: un attore dai mille volti che non ama la popolarità

Leonard Cohen: la voce di un rasoio arrugginito

Loading...