Lo stretto legame fra cibo e salute: 5 tipi di alimenti da inserire nella dieta

782
CONDIVIDI

Come ribadito anche dall’OMS, un’alimentazione variegata ed equilibrata è uno dei punti di partenza per una vita sana. Quello che mettiamo nel piatto è infatti dimostrato essere uno dei principali fattori di rischio per l’insorgenza nel tempo di diversi disturbi e malattie che sarebbero altrimenti evitabili. Qualche strappo alla regola ovviamente fa bene all’animo, ma nella maggior parte dei pasti sarebbe da prestare attenzione: non solo a quello che si mangia, ma anche a quello che “non” si mangia. Vi sono alimenti che risultano essere particolarmente sani e consigliabili, ma ancora troppo poco consumati, specie nel nostro Paese.

Il corpo umano necessita di tutte le tipologie di nutrienti per essere una perfetta “macchina”: ognuno ha le sue funzionalità. Fermo restando che la varietà è la modalità giusta di alimentarsi, qualora una persona fosse a conoscenza di avere determinati bisogni o “punti deboli” sarebbe bene s’informasse su quali cibi potrebbero aiutarla. Vediamo qualche esempio ed una carrellata di alimenti che non dovrebbero mancare sulla tavola per poter auspicare più facilmente in un “corpore sano”.

1) Le spezie, per il sistema circolatorio

Nella cucina italiana non sono così utilizzate, ma spezie come curcuma, cacao, zenzero, cayenne e cannella sarebbero invece da assumere con regolarità per dare una mano al nostro sistema circolatorio. Esse sono infatti ottimi antiossidanti ed antinfiammatori, capaci di equilibrare la quantità di zucchero nel sangue e, tra l’altro, di rendere speciale molte pietanze. Basterebbe imparare come utilizzarle in cucina.

2) Per le ossa? Latte, latticini e pesce azzurro

Per il sistema osseo la parola chiave è “calcio”, per questo non c’è nulla di meglio che assumere con regolarità alimenti che ne sono ricchi, come il latte ed in generale i latticini, meglio se magri. Utilissima anche la vitamina D che anche se è prodotta dal nostro organismo è opportuno anche assumerla a tavola. Ben vengano quindi pesce azzurro (come la sardina o lo sgombro) e i pesci grassi che hanno vitamina D, calcio e anche componenti importanti come gli omega3.

3) Per la salute degli occhi frutta a volontà!

Come in questo articolo su Vision Future, uno studio oculistico d’avanguardia di Nizza, a mezz’ora dal confine italiano, anche qui si ribadisce che la frutta è un alimento consigliatissimo e strategico per la salute degli occhi. In particolare andrebbero assunti in modo regolare gli agrumi, perché sono ricchi di vitamina C; i frutti gialli e arancioni in generale, contenenti quindi betacarotene, da cui deriva la vitamina A; la frutta secca, con antiossidanti e vitamina E; ma anche i frutti di bosco, l’avocado, le fragole.

4) E per il sistema immunitario? Cibi antiossidanti!

Fra gli antiossidanti più potenti, utili per favorire il buon funzionamento del sistema immunitario ci sono: le verdure a foglia verde, come gli spinaci, le coste, le verze, la lattuga, il cappuccio, ma anche gli asparagi. Questi ortaggi sono utili anche per le loro proprietà antitumorali e per contrastare la stitichezza.

5) Per l’apparato muscolare e scheletrico: via libera alle proteine!

Sulla tavola non possono mancare inoltre, sebbene in quantità proporzionalmente inferiore rispetto a frutta e verdura, non possono mancare ovviamente le proteine, che si trovano nei legumi, ma anche e soprattutto nella carne, nel pesce, nelle uova, nei latticini. Il corpo non riesce in modo naturale a sintetizzarne la quantità di cui ne ha bisogno, quindi esse vanno assunte necessariamente con i cibi.