Intimo femminile: curare l’underwear fa bene all’autostima

137
CONDIVIDI

Secondo una recente ricerca curare l’intimo femminile fa bene all’autostima. Tuttavia le donne italiane preferiscono investire i propri soldi nell’abbigliamento, a differenza delle donne arabe e francesi che prestano particolare attenzione alla lingerie.

Scegliere accuratamente cosa indossare sotto, e non solo sopra, è importante, poiché permette di avere maggiore sicurezza in sé stesse. Ma non solo: un buon underwear consente di valorizzare al meglio anche i capi indossati. Ad oggi, però, le abitanti dello stivale investono poco in questo settore e ritengono che l’intimo sexy sia da sfoggiare solo in occasioni speciali, dove si vuole mettere in risalto la propria femminilità. Tuttavia è importante tenere a mente che tutto deve ruotare intorno al proprio io, il che vuol dire che si deve indossare un reggiseno ed una mutandina in pizzo per sentirsi al meglio, non per compiacere qualcuno.

Che cosa desiderano le donne italiane in fatto di intimo?

Quando si parla di intimo le donne italiane hanno le idee chiare: praticità, comodità ed eleganza. Tuttavia non sempre questi aspetti riescono ad essere messi in pratica. Nella maggior parte dei casi, infatti, come visto in precedenza, la scelta ricade su completini intimi poco curati e realizzati con materiali di scarsa qualità, che tendono a rovinarsi facilmente ed a dare l’idea di trascuratezza.

Di fatto le donne devono cominciare a cambiare la propria mentalità. Del resto bisogna considerare che prima di uscire qualsiasi esponente di sesso femminile passa diverse ore davanti allo specchio per trovare la combinazione giusta con cui attrarre, sedurre e colpire gli altri.

La stessa cosa deve valere per l’underwear, in modo tale che, una volta tolti gli strati superficiali, ci si possa comunque sentire sicure di se stesse. Del resto esistono soluzioni pratiche e confortevoli che sono anche estremamente alla moda e ricercate. Ovviamente, è necessario cominciare a spendere un po’ di più per la lingerie.

Come indossare correttamente l’intimo femminile?

L’intimo femminile spesso viene poco curato, poiché le donne non sanno come sceglierlo al meglio. Di fatto, al contrario di quello che si potrebbe pensare, corsetti e tutine sexy possono essere indossati anche fuori dalla camera da letto: basta saperli indossare con gli abiti giusti. In alcuni casi sono addirittura indispensabili, se si vuole esaltare al meglio gli abiti che si intende indossare.

Inoltre possono aiutare ad esaltare al meglio le curve, non solo quelle dei fisici filiformi, ma anche quelle delle corporature più esplosive. Altro mito da sfatare è che non è vero che le donne con qualche chilo in più devono rinunciare ad avere un intimo di qualità. L’importante è scegliere la taglia giusta, in modo da contenere, ma senza mortificare.

Per quanto riguarda le mutante con il pizzo, invece, è bene sottolineare che sono adatte ad ogni giorno della settimana, anche perché esistono in modelli elasticizzati con tallone interno in cotone. Non fanno per tutte, invece, le mutande aperte ed i perizomi, in quanto possono risultare scomodi. Si consiglia, quindi, di indossarli solo se veramente se ne sente la necessità.

Potrebbero interessarti anche:

Il costume da bagno: come scegliere quello più adatto alle proprie forme

Calze parigine: tutto quello che nessuno ti ha mai detto al riguardo

 

Loading...