Ceretta araba fai da te: vantaggi e svantaggi

40
CONDIVIDI

Negli ultimi anni per eliminare i peli superflui viene spesso utilizzata la ceretta araba, un metodo di epilazione che, come si può evincere dal nome, nasce in Oriente, precisamente in Tunisia, dove viene preparato dalle donne direttamente a casa. Del resto questo particolare tipo di ceretta prevede l’impiego di ingredienti semplici, che si possono trovare nella maggior parte delle dispense.

Tuttavia coloro che non sono molto pratiche alle preparazioni manuali è meglio che si rivolgano ad un professionista, in modo da evitare la comparsa di arrossamenti e di irritazioni. Ma da cosa è composta la ceretta araba? Ecco la ricetta originale per prepararla anche a casa.

La ricetta per realizzare la ceretta araba a casa

Le fonti narrano che Cleopatra era solita eliminare i peli superflui avvalendosi della cera al caramello. Ciò non stupisce, poiché già al tempo degli antichi  egizi l’estetica era molto importante, poiché doveva simboleggiare la purezza dell’anima. Per questa ragione era bandito qualunque tipo di inestetismo, specialmente la peluria, che dava l’idea di sporco e di disordine. Ma quali sono gli strumenti e gli ingredienti necessari per effettuare la ceretta araba a casa? Scopriamolo insieme.

Ingredienti

  • 25 g di succo di limone
  • 200 g di zucchero bianco
  • 25 ml di acqua

Attrezzi

  • un pentolino con fondo alto
  • un cucchiaio di legno
  • un barattolo di vetro con coperchio
  • una spatola da estetista

Preparazione

Prendete il pentolino e mettetelo sul fornello spento. Quindi versate lo zucchero, il limone e l’acqua ed amalgamate il tutto con un cucchiaio di legno, in modo da evitare la formazione di grumi. Una volta ultimata questa operazione accendete il fuoco a fiamma bassa.

Da quando il composto inizia a bollire attendete 10 minuti, girando di tanto in tanto, in modo da evitare che si attacchi alla pentola. Quando il composto diventa denso e di colore ambrato versatelo in una tazzina da caffè bianca, in modo da verificarne in ogni momento colore e consistenza. Prima di procedere al travasamento nel barattolo è bene attendere che il preparato sia completamente freddo.

Le modalità di applicazione della ceretta araba

Uno dei vantaggi della ceretta araba è l’idrosolubilità, il che vuol dire che nel caso in cui sul più bello non si abbia il coraggio di strappare i peli, specialmente nelle zone intime, che tendono ad essere delicate, è possibile risciacquare con dell’acqua calda e tutto sparisce come per incanto.

Per l’utilizzo è possibile procedere in tre modi differenti. Di fatto si può attuare all’applicazione come per una classica ceretta e rimuovere il tutto utilizzando le strisce depilatorie. Si consiglia di effettuare uno strappo deciso, ma non troppo violento, in modo da non traumatizzare la pelle. In alternativa è possibile creare una pallina, prelevando una piccola parte del composto e maneggiandola come se fosse una sorta di gomma da masticare.

Dopo averla manipolata accuratamente si consiglia di applicarla direttamente sulla pelle, facendola rotolare, in modo che la peluria vi aderisca senza troppo sforzo. Infine è possibile applicare la cera sulla pelle, avvalendosi  dell’apposita spatola e invece di utilizzare delle strisce tradizionali, è bene aspettare che il tutto sia ben raffreddato per tirarlo via a mano.

Potrebbe interessarti anche:

Punti neri naso: come si formano e come eliminarli

Loading...