Capelli sani e luminosi? Tre trucchetti che funzionano su tutte le chiome

74
CONDIVIDI

Per avere capelli sani e luminosi come quando usciamo dal parrucchiere, come vedremo, bastano poche semplici accortezze. A volte commettiamo piccoli errori nella cura e nell’igiene dei capelli e questi appaiono crespi, secchi, sfibrati ed indomabili.

Per avere una chioma più bella e sana, quindi, non devi fare altro che mettere in pratica questi tre trucchetti e, soprattutto, iniziare a scegliere con maggiore cura i prodotti che utilizzerai per l’igiene e lo styling. Se non sai procedere da solo basta parlare con un dermatologo o con il tuo parrucchiere di fiducia che saprà sicuramente aiutarti.

1.       Non bastano solo acqua e sapone

Periodicamente i capelli hanno bisogno di un “follow up” a base di nutrienti specifici per splendere e fluire luminosi dalla radice alle punte. In altre parole ogni tanto ci vuole un trattamento nutriente, rigenerante e idratante per ridare vigore alla chioma.

La scelta sul mercato è più che ampia ma, magari, potrebbero interessarti quelli a base di cheratina, una sostanza essenziale per unghie e capelli che il nostro corpo produce autonomamente sintetizzando le proteine.

In realtà i quantitativi di cheratina potrebbero non essere sufficienti, soprattutto se la tua chioma è secca e sfibrata. A tale proposito potrebbe esserti utile informarti su cos’è la cheratina e che funzione ha per i capelli per capire meglio quale tipo di trattamento eseguire.

2.     Acqua tiepida e shampoo mirato

Quando lavi i capelli evita l’acqua bollente e l’acqua gelata, sempre. Inoltre non prendere uno shampoo a caso ma utilizzane uno mirato in base al tuo tipo di pelle e al tipo di capello dal momento che una detersione blanda o troppo aggressiva, nel tempo, peggiorerà la salute di tutta la chioma e anche quella dello scalpo.

Anziché utilizzare quantità eccessive di prodotto impara a versarne una noce sulla mano, ad emulsionarlo e a massaggiare solo lo scalpo. Non strofinare le lunghezze ma nutrile con un buon balsamo e, soprattutto, evita pettinate aggressive quando i capelli sono bagnati.

È importante risciacquare a fondo la chioma e, soprattutto, evitare che le radici entrino a contatto con prodotti densi come balsami e maschere di scarsa qualità che occludono i pori dello scalpo. Non utilizzare mai questi prodotti sulle radici e, soprattutto, lasciali agire per qualche minuto sulle lunghezze a capello leggermente tamponato.

3.     Cotone e coccole

Dopo il lavaggio tampona delicatamente la chioma con del cotone puro e attendi che i capelli siano solo leggermente umidi per pettinarli dalle lunghezze con delicatezza. Solo dopo questo passaggio passerai un termoprotettore e poi procederai all’asciugatura tenendo il phon alla giusta distanza dalle radici e, soprattutto, assicurandoti che i capelli siano ben asciutti prima di passare a piastra o ferro. Quando avrai terminato passa un olio secco o un prodotto per terminare lo styling che idrati i capelli mentre le squame di cui si compongono, con il raffreddamento, procederanno a richiudersi. A volte può essere utile un getto d’aria tiepida per fissare la piega che, in questo modo, durerà più a lungo.