Una professione oggi super gettonata? Il massaggiatore! Ecco perché

81
CONDIVIDI

Al giorno d’oggi una delle professioni più ricercate è quella del massaggiatore professionista. C’è chi cerca questa figura per favorire la risoluzione di contratture o infiammazioni, ma anche chi intende contrastare inestetismi, drenando e tonificando, o molto semplicemente rilassarsi. I benefici dei massaggi sono oggi comprovati e molteplici. È per questo motivo che è facile avere bisogno di un buon massaggiatore di fiducia.

Tutti i vantaggi

L’appetibilità sul mercato del lavoro di questo genere di professionisti è di conseguenza innegabile, nonché uno dei motivi che spingono oggi tante persone nel fare corsi di formazione per intraprendere questa carriera. La richiesta di massaggiatori professionisti, secondo quanto indicano delle statistiche statunitensi, è in aumento anno dopo anno. L’elevata richiesta di questo tipo di professionista nel mondo del lavoro è sicuramente uno dei suoi grandi vantaggi, ma non l’unico.

Il massaggiatore può lavorare come dipendente, ma anche come libero professionista ed itinerante. In ogni caso, se lo si desidera, può godere di orari flessibili. Tale professione, quindi, è una di quelle che ben si sposa anche con una famiglia o altri impegni lavorativi. La professione, infatti, può anche costituire un secondo lavoro per arrotondare lo stipendio.

Il lavoro di massaggiatore è stimolante, soddisfacente e consente di interagire con le persone. Una persona che svolge questa mansione, infatti, può scegliere di non smettere mai di aggiornarsi, sperimentare e completare il proprio paniere di competenze e capacità essendo il panorama dei massaggi oggi vastissimo. In ogni massaggio si hanno obiettivi ben precisi da perseguire e per questo si può dire che non ci si stanca mai. Riuscire a partecipare al raggiungimento del benessere altrui, poi, è molto appagante e capita spesso che si creino anche dei rapporti di fiducia ed amicizia fra il professionista ed i propri affezionati clienti.

Cosa bisogna fare oggi per diventare massaggiatore?

Intervenire con un massaggio sul corpo di una persona non è di certo una banalità. Per questo motivo è fondamentale che chi sceglie di fare il massaggiatore acquisisca prima di diventare operativo un ventaglio di competenze e conoscenze di livello, che faccia propria la teoria, ma anche la pratica. L’elevata appetibilità sul mercato del lavoro di questo tipo di professionisti, ha generato di conseguenza la creazione di tanti corsi di formazione. Non tutti però, com’è immaginabile, sono uguali e perciò è importante selezionare con molta attenzione.

Classificabili sicuramente come eccellenti e fra i migliori corsi ci sono quelli organizzati dalla scuola massaggio ArteCorpo con sede a La Spezia, un centro AICS CONI accreditato anche dal Ministero della Salute AGENAS, che comunque organizza corsi di formazione anche in molte altre sedi, in particolare in Liguria (tra cui Genova) ed in Piemonte (ad Alessandria e Torino).

Facendo propria la teoria sul corpo umano ed apprendendo la pratica da docenti di alto livello, lo studente una volta concluso il suo percorso di formazione, potrà già accedere al mondo del lavoro. Per partecipare a corsi formativi per diventare massaggiatori non occorrono titoli scolastici particolari, anche se sicuramente una predisposizione ai rapporti umani e la passione per quello che può diventare questo tipo di lavoro aiutano a diventare professionisti migliori.