Reggiseni a fascia, per non rinunciare ad indossare top e abiti particoli

117
CONDIVIDI

In ogni periodo dell’anno le donne amano indossare top e vestiti dalle particolari scollature ma la domanda che subito ci poniamo è quale reggiseno abbinare per non rovinare la bellezza dell’abito? La risposta in questo caso è quasi scontata, e corrisponde al reggiseno a fascia.

Il reggiseno senza spalline ricorda molto il corsetto, un particolare tipo di indumento utile per sostenere il seno, utilizzato dalle donne benestanti nel corso del Quattordicesimo secolo.

A partire dagli anni ’50 poi i reggiseni a fascia hanno subito delle modifiche per riuscire finalmente a modellare il corpo delle donne, eliminando così scomodi ferretti ed applicando invece il pizzo, molto amato da grandi star del cinema come Brigitte Bardot e Grace Kelly.

Oggi questo indumento si è evoluto ulteriormente ed ha contribuito a cambiare la moda del ventunesimo secolo. I reggiseni a fascia sono infatti davvero comodi e permettono di sfoggiare con completa tranquillità top e abiti particolari.

Tale soluzione potrebbe sembrare pratica da utilizzare, ma alcune donne non sempre si fidano di questi particolari reggiseni in quanto risolvono il problema della visibilità ma potrebbero anche stringere o dare troppo fastidio. In questo caso occorre puntare su modelli predefiniti e che meglio si adattino alla forma di ogni seno.

Come abbinare i reggiseni a fascia con i diversi tipi di outfit

E’ sempre l’occasione giusta per indossare il proprio abito del cuore. Quando però si sceglie di sfoggiare outfit scollati, non è molto bello mettere in mostra anche il proprio intimo. In queste circostanze infatti sarebbe meglio optare per un reggiseno a fascia che non abbia le bretelle.

Con tale soluzione si assicura così il massimo supporto ma l’estetica non viene in alcun modo compromessa. Il reggiseno a fascia si adatta facilmente a diverse forme del corpo e del seno ma per essere indossato adeguatamente occorre prestare attenzione ad alcuni piccoli ma importanti accorgimenti.

In primis il reggiseno deve risultare essere più stretto rispetto ai modelli classici dotati di spalline in quanto devono dare maggiore sostegno.

Un’altra soluzione potrebbe essere quella di utilizzare le bretelle rimovibili avvolgendole intorno al torace ed assicurarle poi al gancetto situato al lato apposto. In questo modo il reggiseno rimarrà al suo posto e non si rischierà di vederlo cadere improvvisamente. Il reggiseno a fascia è l’indumento perfetto da abbinare a bustini o vestiti che lasciano la zona della spalle e delle scapole scoperta.

I più gettonati sono poi i reggiseni a fascia push up in quanto permettono di sostenere il seno e di donargli allo stesso tempo una forma più voluminosa. Simile ma non uguale si presenta poi il reggiseno a fascia imbottito, che aumentando il volume del seno dona un sostegno confortevole e comodo, quasi come se fosse una seconda pelle.

I reggiseni a fascia del brand Yamamay

Tra i brand più importanti per quanto riguarda l’intimo c’è sicuramente Yamamay. Come possiamo vedere anche sul loro sito i modelli di reggiseno a fascia sono tantissimi e anche di diversa tipologia.

I reggiseni a fascia o con spalline removibili proposti da Yamamay sono disponibili in diversi modelli e colorazioni. E’ possibile optare così per il classico nero, per le tonalità nude e bianche ma non mancano nuance più ricercate dai colori più sgargianti per tutte le donne più audaci.

Il reggiseno a fascia Yamamay rappresenta quindi una vera e propria certezza per tutte coloro che vogliono finalmente sfoggiare un abito particolare che lasci le spalle scoperte.

Tra i vari modelli messi in vendita dal brand Yamamay è possibile optare per i reggiseni push up senza spalline che pur non prevedendo l’ausilio delle bretelle, sono in grado di assicurare ugualmente il sostengo al seno soprattutto nei vari prototipi dotati della comoda e sexy imbottitura.


Loading...