Come scegliere il condizionatore perfetto per la propria abitazione

197

Arriva l’estate e porta con sé la voglia di stare freschi all’interno della propria casa. Prima dell’arrivo dell’estate, in molti scelgono di acquistare un condizionatore per refrigerarsi e trovare un po’ di sollievo nelle torride giornate estive.

I condizionatori disponibili sul mercato rientrano in un’ampia fascia di prezzo, dal più economico a quello più costoso caratterizzato dalla migliore tecnologia moderna e da numerose funzionalità smart.

La primavera è senza dubbio il miglior periodo per acquistare un condizionatore, tuttavia, è fondamentale valutare numerosi fattori che contribuiscono a decidere qual è il condizionatore più adatto alle proprie esigenze. Scopri di più sui siti dei migliori marchi per condizionatori, dove sono presenti anche tutte le informazioni riguardo alle agevolazioni fiscali.

Condizionatori offerte: consigli per l’acquisto

Vediamo insieme quali sono i principali fattori che determinano la scelta del condizionatore perfetto per le vostre esigenze:

  • luogo di installazione: dove installare il condizionatore? Sembrerebbe un’ovvietà ma prima di procedere con la ricerca del prodotto, è fondamentale trovare l’ambiente giusto che abbia una parete riparata da agenti esterni e libera da ingombri
  • Metratura: In base alla metratura degli ambienti è possibile scegliere una tipologia di condizionatore in grado di rinfrescare tutto l’ambiente. Il dimensionamento è fondamentale per evitare sprechi e raffrescare al meglio la tua casa.
  • Potenza del condizionatore: descritta sull’etichetta con l’unità di misura energetica BTU (British Thermal Unit). La seguente tabella vi aiuterà a scegliere il dispositivo adatto in base ai metri quadrati dell’ambiente:
  • Da 0 a 10 mq, è consigliato l’installazione di condizionatori000 Btu/h;
  • Da 10 a 15 mq, condizionatore 7000 Btu/h;
  • Da 15 a 25 mq, condizionatore 9000 Btu/h;
  • Da 25 a 40 mq, condizionatore 12000 Btu/h;
  • Da 40 a 50 mq, condizionatore 15000 Btu/h;
  • Da 50 a 60, condizionatore 18000 Btu/h.

Tipologie di condizionatori

Le tipologie di condizionatori presenti sul mercato sono tante e spaziano dai condizionatori portatili agli split murali. Qui di seguito elencheremo le principali tipologie e il loro funzionamento.

Monoblocco portatili

Questa tipologia di condizionatore aspira l’aria calda dall’ambiente e la manda fuori attraverso un tubo. Sono considerati condizionatori tradizionali che, rispetto a quelli di ultima generazione, sono più rumorosi e hanno una potenza inferiore.

Split portatili, fissi e multi-split

Gli split portatili rappresentano due elementi uniti da un tubo che fa passare il fluido refrigerante. Il tubo deve passare da una finestra forata. Rappresentano la tipologia più economica con un costo massimo di 1.200 euro.

Gli split fissi sono caratterizzati da un compressore esterno corrispondente ad un apparecchio interno fisso a parete. Alcuni modelli possono solo rinfrescare e altri, invece, permettono anche di riscaldare l’ambiente. I modelli di ultima generazione sono dotati di un sistema inverter che mantiene stabile la temperatura.

I condizionatori multi-split sono caratterizzati da un compressore esterno e due elementi fissi interni, possono stabilire temperature differenti in vari ambienti della casa e si possono aggiungere altri split.

Bonus condizionatori 2021: come accedere alle detrazioni

Per chi intende acquistare un condizionatore nei prossimi mesi, è possibile accedere alle detrazioni fiscali previste dallo Stato Italiano per la riqualificazione energetica delle abitazioni individuali e condomini.

Il bonus condizionatori permette di ottenere uno sconto utile per le spese da affrontare e può essere del 50% o del 65% sulla spesa totale di un condizionatore a pompa di calore. Il bonus prevede un’agevolazione fiscale destinata a chi acquista un nuovo condizionatore di classe A, volto a sostituire quello vecchio.

L’agevolazione del 50% è accessibile per chi acquista un condizionatore di classe energetica A per ristrutturazione di tipo ordinario o di tipo straordinario. L’agevolazione al 65%, invece, è accessibile per chi acquista un nuovo condizionatore a pompa di calore ad alta efficienza energetica che va a sostituire un condizionatore caratterizzato da una classe energetica inferiore.

Le agevolazioni del 50% e del 65% si applicano sull’IRPEF: bisogna presentare la propria situazione reddituale al CAF o inserirla sul sito dell’Agenzia delle Entrate per richiedere l’accesso all’agevolazione. È necessario tenere traccia dei pagamenti effettuati tramite metodi di pagamento elettronici e tracciabili o mediante finanziamento.

Il bonus casa del 50% è un incentivo destinato per diversi interventi edili, come la rinnovazione strutturale dell’edificio, il rifacimento dell’impianto elettrico e idraulico. A questo bonus si affianca anche il nuovo Ecobonus 65% e il SuperBonus 110%.

Tutti gli sgravi fiscali possono essere convertiti in sconto in fattura, una modalità che consente ai consumatori di ottenere uno sconto immediato da parte dell’impresa che aderisce al bonus ristrutturazione casa, senza aspettare il rimborso statale.