Temperatura ideale in casa: qualche piccolo consiglio

16
CONDIVIDI

Avere la temperatura perfetta in casa, sia d’estate che d’inverno, è fondamentale sia per quanto riguarda la salute di chi abita la casa sia per l’impatto ambientale che i sistemi di riscaldamento e di raffreddamento hanno. Bisogna sottolineare che è comunque difficile mantenere una temperatura più o meno stabile ed è necessario avere degli impianti adatti.

Capita spesso di entrare in casa e di avvertire una temperatura inadeguata, talvolta troppo alta e talvolta troppo bassa, in entrambi i casi è bene adeguarla. Ad esempio se d’estate si imposta il climatizzatore ad una temperatura troppo bassa, oltre ad avere un impatto ambientale eccessivo, vi sono anche dei rischi per la salute dovuti agli sbalzi rispetto alla temperatura esterna, lo stesso vale anche al contrario, cioè quando la temperatura esterna è molto bassa e quella interna troppo alta. Scopri di più su come regolare bene la temperatura in casa e quali sono i parametri da rispettare per avere una temperatura ideale.

Riferimenti normativi riguardanti la temperatura ideale in casa

Oltre alle regole del buon senso esiste una vera e propria normativa che indica quali dovrebbero essere i valori della temperatura ideali per la casa. In particolare i d.Lgs 412/1997 e 551/1999 individuano come temperatura perfetta da tenere in casa i 20 gradi, con una tolleranza di due gradi in più o in meno. Ovviamente i dati sono indicativi e non possono essere uguali per tutte le stanze e a tutte le ore del giorno. È probabile, ad esempio che in cucina si abbia una temperatura più alta a causa dell’utilizzo dei fornelli o del forno, oppure che di notte si abbia una temperatura di qualche grado più bassa.

In ogni caso, oltre a seguire la normativa, per regolare la temperatura è fondamentale seguire il buon senso, anche per tutelare l’ambiente. Ad esempio sarebbe il caso di evitare di accendere i riscaldamenti oppure spegnere i climatizzatori se si sa di non rientrare in casa per molte ore, oppure evitare di ricorrere a fonti di riscaldamento o raffreddamento quando la temperatura risulta già essere adeguata e piacevole.

Come tenere stabile la temperatura in casa

Detto qualcosa per quanto riguarda la temperatura ideale in casa, cerchiamo di capire insieme come mantenere stabile la temperatura ed utilizzare i propri impianti in maniera efficiente. Un ottimo metodo è certamente quello di tenere sempre sotto controllo i propri impianti affinché funzionino sempre in maniera corretta ed in piena efficienza, in secondo luogo è fondamentale rivolgersi ad un esperto del settore per richiedere un consiglio ed ottenere consigli utili riguardanti il proprio caso concreto.

In base alle dimensioni della casa, alla disposizione delle stanze ed agli impianti le soluzioni potrebbero essere diverse, ad esempio per gli spazi non troppo estesi potrebbe tornare utile per il riscaldamento una stufa a pellet, mentre se si vogliono riscaldare diverse stanze potrebbe essere utile l’installazione di un impianto di termosifoni. Appare perciò evidente che non vi sono delle specifiche regole da seguire, ma piuttosto delle semplici linee guida.