Aumento delle bollette del gas: come contrastarlo

247

Ormai è cosa nota a tutti l’elevato aumento delle bollette del gas: in alcuni casi si arriva al 100%, quindi si spende il doppio rispetto all’anno appena passato. Il Governo ha deciso di stanziare dei fondi volti a ridurre questi aumenti, che però non è chiaro se saranno strutturali o solo temporanei, e neppure a chi saranno rivolti. È quindi bene cominciare a valutare di prendere qualche provvedimento, ognuno nella propria abitazione. Consumare meno gas e spendere meno per l’energia è un compito non impossibile, grazie anche alle nuove tecnologie.

Trovare un’offerta migliore
Se siamo tra quelli che hanno ricevuto una bolletta salatissima, possiamo cercare di ridurne il costo approfittando di offerte migliori. Ogni fornitore di gas metano propone ai propri clienti offerte differenti, che possono variare anche di varie decine di euro all’anno. Ricordiamo che è possibile confrontare online le offerte per il gas, in modo da trovare quella effettivamente più conveniente. È sufficiente avere a disposizione una vecchia bolletta, su cui sono indicati tutti i dati: dai consumi periodici fino al costo della componente energia applicato dal fornitore. Se si trova una proposta più conveniente è questo il momento per cambiare gestore; attività che è poi molto semplice da svolgere: è sufficiente contattare il nuovo gestore e fornire alcuni dati presenti in bolletta, nell’arco di un paio di settimane il vecchio contratto sarà chiuso per attivare quello nuovo.

Consumare meno gas
Sembra facile ma non lo è, anche perché in molte abitazioni il gas metano si utilizza per diversi scopi, la caldaia ci fornisce acqua calda sanitaria, oltre che calore per riscaldare tutta la casa. Il gas consumato per cucinare è invece in quantità molto ridotta, quasi trascurabile. È chiaro che se vogliamo una casa calda e confortevole dovremo accendere la caldaia; esistono però dei pratici termostati smart, che ci permettono di controllare meglio il riscaldamento della casa. Questo consente di riscaldare gli ambienti solo quanto è effettivamente necessario, evitando gli sprechi. Lo stesso dicasi per le valvole da posizionare sui singoli termosifoni, che permettono di regolare alla perfezione il calore in ogni stanza. Non solo, si può anche decidere di effettuare delle ristrutturazioni, per migliorare l’efficientamento energetico della casa. Sono disponibili interessanti bonus per questo tipo di opere, che tagliano in maniera sensibile la spesa per una caldaia di nuova generazione, per il posizionamento del cappotto termico o la sostituzione degli infissi.

Quanto aumentano le bollette
Effettivamente l’aumento effettivo delle bollette dipende da una serie di fattori. Non tutti i consumatori si troveranno quindi a vivere la medesima esperienza. Per alcuni l’aumento può raggiungere il 100% mentre altri troveranno aumenti intorno al 30 o al 50%. Dipende molto dal gestore della fornitura cui ci si rivolge, ma anche dal tipo di contratto. La motivazione di questi aumenti è da ricercare nell’aumento effettivo dei prezzi delle materie prime. Per il gas stiamo parlando di aumenti del costo al metro cubo che sono nell’ordine delle 3-4 volte rispetto al prezzo del 2021.