Orologi Breil: come scegliere quello perfetto per noi

120

Chi non ha mai indossato un orologio solo per il piacere di sfoggiare qualcosa di unico e ricco di stile? Tra tutti gli accessori che fanno la differenza ci sono gli orologi Breil, un must di questa stagione autunno-inverno per tutti quelli che amano essere di tendenza.
Gli orologi Breil della nuova collezione mostrano ancora una volta quanto siano versatili e adatti a qualsiasi tipo di occasione, dalle più eleganti e formali alle più casual e sportive. Insomma, un orologio sa parlare di stile e di personalità e lo fa attraverso le mode e le sfumature che chi lo indossa decide di mostrare. Ogni carattere si lega perfettamente ad un modello di orologio che così saprà raccontare di lui e del suo carattere. Scegliere un accessorio che non sia quello adatto per noi significa non riuscire a esprimere ciò che siamo attraverso lo stile.

Non esistono regole precise, né criteri da dover necessariamente applicare, ma ci sono alcuni semplici consigli utili da seguire. Se siamo personalità formali ed eleganti il nostro orologio dovrà essere uno analogico che, con il suo saper essere classico e intramontabile, sa parlare di noi. Se, invece, il nostro stile è sportivo o casual sarà perfetto un orologio digitale che saprà descriverci in modo impeccabile. Tutto è legato allo stile e al look che decidiamo di sfoggiare.

Come si sceglie un orologio

Non ci sono dei criteri precisi, ma delle semplici regole per scegliere l’orologio perfetto per noi e per il nostro stile.

La prima regola è quella legata alla scelta di un orologio analogico o digitale. L’analogico è quello classico che mostra l’ora attraverso le sue lancette che, inutile nasconderlo, hanno sempre il loro gran fascino. Il digitale è l’orologio che mostra l’ora precisa attraverso i numeri sul quadrante. Questa scelta dipende da quelli che sono i gusti di chi lo indossa. Niente vieta che si possano avere entrambe le tipologie.

Altra regola è quella del movimento che può essere meccanico tradizionale, ciò significa che l’orologio si carica a mano, meccanico automatico, cioè che la carica avviene con il movimento del polso e al quadro, che funziona grazie all’energia elettrica fornita da una batteria. Ognuno ha le sue potenzialità, sembra però che quello al quarzo sia il più preciso e resistente.

Ultima regola è quella del modello. Questo deve rispecchiare non soltanto i gusti estetici di chi indosserà l’orologio, ma anche un canone legato ad altri aspetti come la grandezza del polso e lo stile della persona.

Orologeria o shopping online?

Inutile dire che internet con le sue comodità ha cambiato profondamente il modo di fare shopping, non soltanto per i giovani abituati ad avere a che fare ogni giorno con la tecnologia.
Per quanto riguarda gli orologi Breil così come tutti gli altri, gli acquisti vengono fatti prevalentemente online. Secondo una ricerca di Assorologi il canale web da solo riesce a muovere un terzo del mercato, passando da una quota a valore di 14,6% nel 2016 a 23,5% nel 2017, raddoppiando questo dato in un solo anno.

*Le informazioni in questo pagina sono da considerarsi a titolo informativo e non sostituiscono in nessun modo il consulto da parte di un medico. Le persone e le loro testimonianze che in alcuni articoli riportiamo parlano anche di risultati straordinari, essendo però le persone diverse tra loro, non si possono garantire per tutti gli stessi risultati. Fanatica.it non può essere ritenuto responsabile circa l’accuratezza, la completezza o le informazioni fornite: recensiamo prodotti di cui non siamo né i produttori né i fornitori diretti, in caso di problematiche sui prodotti recensiti sarà necessario contattare il produttore o il fornitore.