Omega Speedmaster Moonwatch: l’orologio della Luna amato dai collezionisti

14
CONDIVIDI

Tutti coloro che hanno la passione per gli orologi, conoscono senza ombra di dubbio il mito di un marchio in modo particolare, ovvero Omega. Gran parte di tali estimatori sa perfettamente come ci siano una serie, nello specifico, che si può accostare a un evento che è finito di diritto nella storia dell’umanità.

La data è quella del 1969, il mese è luglio: l’evento, per chi non se lo ricordasse, è lo sbarco dell’uomo per la prima volta sulla Luna. E quegli astronauti indossavano un orologio particolare, ovvero l’Omega Speedmaster. Al giorno d’oggi, la gamma Speedmaster comprende tanti segnatempo leggendari, di cui fa parte anche chiaramente quello ribattezzato Moonwatch.

Nella collezione troviamo orologi al quarto dotati di schermo analogico estremamente precisi, ma anche cronografi dotati di carica manuale. Non mancano pure i segnatempo automatici che possono contare su dei movimenti Co-Axial di ultimissima generazione. Per chi volesse investire su questi orologi, si può pensare anche a una versione di seconda mano. Dove trovare un Omega Speedmaster usato? Sul web ci sono diverse piattaforme sempre più sicure, di qualità e affidabili su cui puntare.

Il costo di un Omega Speedmaster

La collezione Speedmaster è davvero molto ampia e variegata, dal momento che si possono individuare soluzioni che si adattano un po’ a tutte le esigenze. Giusto per fare un esempio, un modello Speedmaster Date, che comporta un investimento intorno ai 2700 euro, rappresenta senz’altro un’ottima soluzione per cominciare a prendere confidenza con il marchio Omega.

Chiaramente, per chi ha un altro tipo di budget si può pensare a qualcosa di molto più costoso. In questi casi, si parla di vero e proprio investimento. Basti pensare a un esemplare proposto in tiratura limitata, come ad esempio la versione dello Speedmaster Date in platino con calibro 321, che presenta un prezzo intorno ai 60 mila euro.

Il pezzo forte della collezione è indubbiamente rappresentato dallo Speedmaster Professional Moonwatch di 42 mm, che può contare su una cassa realizzata in acciaio inossidabile e sulla carica manuale. Si tratta di un cronografo che è entrato decisamente nella storia, anche per via del fatto che il design che lo contraddistingue nei modelli indossati dagli astronauti della missione Apollo non è stato cambiato per diversi decenni.

Il Moonwatch è stato svelato per la prima volta nel lontano 1957. Se inizialmente venne progettato come cronografo da competizione, circa dodici anni più tardi venne usato in tutt’altro che una gara sportiva, ovvero la mitica missione spaziale ribattezzata Apollo 11. E fu proprio il fatto che venne indossato dagli astronauti che presero parte a tale missione a fargli avere l’appellativo di “Moonwatch”, ovvero l’orologio della luna.

Tra le principali caratteristiche del Moonwatch troviamo senz’altro il fatto di essere dotato di un contatore dei 30 minuti a ore 3, mentre il contatore delle 12 è posto a ore 6 e, infine, la lancetta dei secondi è posizionata in un’area ancora meno centrata, ovvero a ore 9. Interessante notare anche come la lunetta nera si caratterizzi per comprendere una scala tachimetrica.

Come investire su un orologio Omega Speedmaster vintage

Per tutti coloro che hanno la passione per i segnatempo vintage, uno dei modelli a cui prestare la massima attenzione è la referenza 145.022 dell’Omega Speedmaster Professional. Si tratta di un esemplare che è stato lanciato sul mercato nel corso del 1968 e la cui produzione è durata per oltre un quindicennio. In commercio si possono trovare vari esemplari e alcuni di questi non sono nemmeno mai stati indossati. Di che cifra si parla per completare l’acquisto? Anche in questo caso, l’investimento non è indifferente, dato che bisogna mettere in conto una spesa intorno ai 9000 euro. In caso di modelli di seconda mano, invece, il costo si dimezza, aggirandosi all’incirca intorno ai 5200 euro.

Per chi è alla ricerca di modelli un po’ più rari, che comportano però una spesa più alta, il consiglio è quello di focalizzarsi su referenze vintage come 105.012 e 145.012, che hanno rispettivamente un prezzo, per una versione di seconda mano, pari a 9700 e 8700 euro.