I differenti tipi di rete matrimoniale e quale scegliere

41
CONDIVIDI

La scelta della rete per il proprio letto non dovrebbe mai essere sottovalutata, in quanto anche tale componente svolge un ruolo di primaria importanza e può influenzare significativamente la qualità del riposo. Se infatti il materasso ed il guanciale sono fondamentali, lo stesso si può dire della rete perché se questa non è di buona qualità e non viene scelta in base alle proprie esigenze si rischia di andare incontro a numerose problematiche, soprattutto a livello articolare.

Vediamo allora insieme quali sono le principali tipologie di reti letto matrimoniali e come scegliere quella perfetta a seconda delle proprie necessità nello specifico. Escludiamo naturalmente a priori le reti a molle, che ormai sono sempre meno consigliate e consideriamo dunque solamente quelle a doghe.

Reti letto matrimoniali fisse

Le reti letto matrimoniali fisse sono quelle più classiche: composte da un numero variabile di doghe, che possono essere realizzate in varie tipologie di legno. Naturalmente, è sempre fondamentale acquistare una rete che sia di ottima qualità: badare troppo alla spesa in questo caso potrebbe rivelarsi alquanto controproducente. Queste reti letto matrimoniali sono indicate per coloro che non hanno particolari problematiche o esigenze e alle coppie che non necessitano di una differenziazione del sistema di riposo. A differenza delle altre tipologie che vedremo tra poco, infatti, le reti letto standard sono vendute in un pezzo unico. Il vantaggio di queste soluzioni sta sostanzialmente nel costo, che è inferiore rispetto ai modelli più evoluti e dotati di funzionalità più avanzate.

Reti letto matrimoniali elettriche

Sempre più gettonate al giorno d’oggi sono le reti letto matrimoniali elettriche, che sono dotate di un meccanismo automatico che consente di alzare la parte superiore o inferiore per raggiungere un comfort ottimale. Tale tipologia di rete è disponibile in due varianti: quella ad alzata unica e quella ad alzata separata. Quest’ultima è indicata soprattutto per coloro che dormono insieme ma hanno esigenze differenti, in quanto consente ad ognuno di regolare l’alzata a proprio piacimento, in totale autonomia. Naturalmente, scegliendo tale opzione occorre anche dotarsi di materassi separati. Al giorno d’oggi le reti letto elettriche sono senza dubbio quelle più richieste sul mercato, in quanto offrono notevoli benefici sia a livello di comfort che per quanto riguarda problematiche specifiche. Sono ad esempio una soluzione ottimale per chi soffre di mal di schiena, reflusso, problemi circolatori e via dicendo, così come per coloro che fanno fatica ad alzarsi autonomamente dal letto.

Reti letto matrimoniali manuali

In alternativa alle reti elettriche è possibile scegliere quelle manuali, che sostanzialmente funzionano allo stesso modo ma sono più scomode da regolare in quanto non sono dotate di un meccanismo automatico e motorizzato. La seduta si alza e si abbassa manualmente, il che le rende piuttosto scomode, soprattutto per le persone anziane o che hanno problematiche specifiche. Anche queste reti sono disponibili nella variante ad alzata unica oppure separata e sono molto meno popolari rispetto a quelle elettriche. L’unico vantaggio sta nel costo, che è leggermente inferiore anche se non al punto da renderle più allettanti rispetto a quelle automatiche.