Scambio casa: che cos’è e come funziona

18
CONDIVIDI

Hai mai sentito parlare dello scambio casa? Si tratta di una soluzione pratica per chi vuole concedersi una vacanza da solo o in famiglia, pur dovendo fare i conti con un budget limitato. É l’ideale se si possiede una casa al mare o in montagna, ma può andare bene anche l’abitazione in cui si dimora quotidianamente. Di fatto, basta mettere a disposizione il proprio appartamento in cambio di un altro alloggio, anche in un’altra nazione.

Lo scambio può essere effettuato in simultanea o in differita, se si possiede un’altra abitazione. Tuttavia, è possibile anche decidere di rimanere presenti quando gli ospiti sono a casa. Tale pratica, a differenza di quello che si potrebbe pensare di primo acchito, assicura numerosi vantaggi. Scopriamo nel dettaglio quali sono.

Come funziona nel dettaglio lo scambio casa: tutto quello che è bene sapere

Per capire le potenzialità dello scambio casa è necessario avere un’idea precisa di che cosa si sta parlando. Online è possibile trovare diversi siti che si occupano di questa particolare soluzione di viaggio. Tali piattaforme richiedono a chi vuole iscriversi di indicare le proprie esigenze e richieste. Inoltre, è necessario indicare le date in cui si è disposti ad ospitare ed anche il tipo di persone che si vuole accogliere. Infatti, non tutti sono disposti ad avere in casa propria animali domestici o bambini piccoli.

Le persone più affidabili, di solito, forniscono una descrizione accurata dell’abitazione che mettono a disposizione per lo scambio,  completandola con una serie di foto esplicative. É possibile indicare anche un’eventuale destinazione preferita. Coloro che, invece, sono aperti a nuove esperienze non devono fare altro che valutare i vari contatti e scegliere quello che più li attrae.

Come preparare al meglio la casa allo scambio: i consigli per non sbagliare

Quando si trova lo scambio adatto è bene preparare la propria abitazione all’arrivo degli ospiti. Per evitare fraintendimenti è importante realizzare una piccola guida della casa, della zona in cui sorge e delle attività che offre, In questo modo i viaggiatori si sentiranno più a loro agio. Non bisogna dimenticare di lasciare eventuali numeri da contattare in caso di necessità ed anche riportare piccole indicazioni utili, magari su come prendersi cura delle piante presenti in casa e su come lavare al meglio eventuali superfici particolari.

Per far sentire gli ospiti bene accolti è necessario anche lasciare della biancheria da camera e da bagno pulita e fare posto negli armadi. La stessa cosa vale per la cucina: è importante lasciare spazio nel frigorifero e nelle dispense. Ovviamente, è consigliabile lasciare tutto pulito ed il letto fatto. Che altro? Indicare con precisione come funzionano gli elettrodomestici.

Infine, si consiglia di accogliere gli ospiti con un piccolo regalo di benvenuto. Non serve nulla di esagerato o di eclatante. Di fatto, basta qualcosa di simbolico, come una piccola spesa o qualche prodotto tipico, in modo da farli sentire a casa e soprattutto ben accolti, anche se non si è presenti fisicamente.

I vantaggi garantiti dallo scambio casa

Sicuramente, questo particolare modo di alloggiare assicura un grande vantaggio economico, in quanto permette di risparmiare i soldi dell’alloggio. Del resto, in alcuni luoghi affittare una camera o un appartamento può essere molto costoso, il che per alcune persone può rappresentare un problema. Tuttavia, lo scambio casa permette anche di attuare nuove conoscenze e di immergersi a pieno nell’atmosfera di un paese, cosa non sempre facile da fare se si pernotta in un bed and breakfast o in un albergo.

Loading...