Parrucche: tutto quello che c’è da sapere

45
CONDIVIDI

Per avere capelli perfetti in 60 secondi basta indossare una delle tante parrucche capelli veri, che è possibile acquistare sul mercato. In questo modo è possibile evitare di comprare prodotti  costosi e poco efficaci, ma soprattutto di non dover andare dal parrucchiere due volte in settimana.

Inoltre si tratta di una soluzione alla moda, che viene scelta anche dalle celebrities più camaleontiche e trasformiste, che sono sempre alla ricerca di nuovi look da sfoggiare, come Naomi Campbell, Zendaya, Kylie Jenner e così via.

La parrucca è soluzione perfetta per quando si vuole permettere al proprio alter ego di uscire, ma senza pericolose ripercussioni. Tuttavia può essere l’ideale anche quando i capelli cominciano a diradarsi. Ma che cosa è importante sapere prima di acquistare una parrucca? Scopriamolo insieme.

Prima distinzione importante da fare: scegliere capelli veri o finti

Le parrucche più costose, come si può immaginare, sono quelle realizzate con i capelli veri. Infatti si parte dai 500 dollari. Del resto, si tratta di lavorazioni artigianali realizzate su calotte (lo scheletro di una parrucca dove vengono annodati i capelli). Questi prodotti ultra leggeri sono studiati per garantire il massimo comfort.

Sicuramente, scegliere i capelli veri è meglio, poiché hanno un’ottima lucentezza e tendono ad essere più morbidi e sottili rispetto alla fibra sintetica. In più possono essere acconciati e colorati a piacimento. Chi vuole avere la certezza di un risultato di ottima qualità non può che optare per una parrucca personalizzata, realizzata su misura.

Per quanto riguarda, invece, le parrucche in fibra sintetica sono le più economiche e, come si è avuto modo di capire, non possono né essere acconciate, né tanto meno colorate. Di fatto, una volta lavate e lasciare asciugare a temperatura ambiente, tornano alla piega originaria. In alcuni casi sono comunque da preferire. Un esempio? Con i pixie cut, dove la praticità ha maggiore peso rispetto alla libertà di styling del capello naturale.

Altra differenza importante delle parrucche: tipologia di attaccatura frontale

Nel caso dei capelli veri si utilizza per l’attaccatura un pizzo alla francese o svizzero (French Lace e Swiss Lace), che si estende su tutto il frontale della parrucca, su cui vengono cuciti a mano i capelli, in modo da ottenere un effetto naturale (lace front), ovvero da mimetizzarsi con la pelle.

In caso di parrucche sintetiche, invece, si utilizza il poliuretano. Si tratta di una speciale gomma alla quale vengono attaccati i biadesivi per garantire il fissaggio della parrucca. Un consiglio pratico che è bene seguire indipendentemente che si scelga una parrucca vera o finta, è quello di appiattire bene i capelli naturali prima di indossare la parrucca.

Come? Realizzando delle piccole treccine, così da evitare strane protuberanze. Inoltre, è importante lavare la parrucca ogni due settimane. Ovviamente è necessario utilizzare i prodotti giusti e seguire i consigli che vengono forniti dai venditori al momento dell’acquisto. Solo così, infatti, è possibile disporre di un prodotto in grado di durare nel tempo e di garantire sempre un ottimo risultato.

Potrebbe interessarti anche:
Spazzola lisciante: per capelli ordinati e pieni di vita

Loading...