Dieta del limone: per depurarsi e sgonfiarsi in 7 giorni

145
CONDIVIDI

Tornare in forma in tempi brevi? Si può con la dieta del limone. Del resto, questo frutto è ricco di proprietà benefiche. Ha soprattutto un’azione detox a livello dell’organismo, il che è molto importante quando si vuole eliminare l’adipe in eccesso. Inoltre, non bisogna dimenticare che, essendo ricco di fibre, assicura un maggiore senso di sazietà. Ma non basta: consente di contrastare la ritenzione idrica e la cellulite, uno degli inestetismi più odiati dalle donne. Di fatto, il limone è l’ideale per chi vuole purificare il corpo ed accelerare il metabolismo. Ma come funziona la dieta del limone? Scopriamolo insieme.

Cosa prevede la dieta del limone?

Al contrario di quello che si potrebbe pensare, questo particolare tipo di dieta è estremamente facile da seguire. Tuttavia, prima di iniziare è sempre meglio, onde evitare spiacevoli sorprese, chiedere consiglio al proprio medico o ad un nutrizionista. Per sperare di ottenere buoni risultati, infatti, bisogna capire se si tratta del regime alimentare migliore da adottare. Ma come funziona? Di fatto, durante la giornata è necessario consumare limoni, specialmente in forma di limonata.

Colazione

Al risveglio è importante assumere un bicchiere d’acqua tiepida con del succo di limone ed una spruzzata di pepe di cayenna. Successivamente, è possibile consumare fiocchi d’avena con yogurt magro bianco e qualche fetta biscottata spalmata con del miele o della marmellata.

Pranzo

A pranzo, invece, è bene puntare sulle proteine, gustando del pollo alla piastra o del salmone affumicato. Come contorno vanno bene delle verdure grigliare o una ciotola di insalata con dei pomodori. Tutti le pietanze devono essere condite con una generosa dose di limone. Bisogna, invece, limitare il sale. Sono consentite, però, spezie e peperoncino.

Cena

Per il pasto serale è prevista una frittata e del pane integrale. In alternativa è possibile optare per una zuppa di legumi. A conclusione della cena è possibile mangiare del mango o una mela, che ha eccellenti proprietà antiossidanti, che permettono di contrastare i radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento.

Spuntini

A metà mattina ed a metà pomeriggio è importante assumere una spremuta di limone, addolcita con del succo d’acero. Tuttavia, è fondamentale consumare anche frutta secca, come mandorle, nocciole e noci, ed una tazza di tè verde, in modo stimolare il metabolismo.

Sono previste controindicazioni?

La dieta del limoni provoca un dimagrimento rapido, il che non è positivo per l’organismo. Infatti, nella maggior parte dei casi, i chili persi vengono recuperati velocemente. Quindi, si rischia di andare incontro al tanto temuto effetto yo-yo, che porta alla comparsa delle smagliature. Tuttavia, il problema maggiore è che si tratta di una dieta che porta  ad adottare per una settimana una regime alimentare non equilibrato.

Il modo di mangiare proposto, infatti, non è sano. Per questo, non deve essere seguita troppo a lungo. Del resto, non apporta i nutrienti necessari all’organismo per mantenersi attivo e perfettamente funzionante. In alcuni casi si possono manifestare anche alcuni spiacevoli sintomi: stanchezza, difficoltà a concentrarsi, irritabilità, mal di testa ed insonnia.

Loading...