Cucine shabby chic: tutti i consigli utili per non commettere errori

92
cucine shabby chic

Cucine shabby chic? Ecco tutti i segreti per arredare al meglio la stanza per eccellenza della casa. Tuttavia, prima di riportare gli elementi che caratterizzano questa tendenza, è bene sottolineare alcuni aspetti fondamentali. Oggigiorno, lo stile shabby chic è sicuramente uno dei più riproposti in fatto di home decor.

La traduzione letterale di questo singolare termine è “trasandato chic“. Infatti, si tratta di un gusto in cui tutto appare un po’ trascurato, anche se, in realtà, nasconde una grande attenzione per i dettagli, in quanto tutti gli elementi devono risultare in armonia ed in perfetto equilibrio.

Del resto, se è abbastanza facile creare un ambiente minimale, non è altrettanto semplice riproporre l’idea di una certa rilassata non curanza, abbinata ad alcuni tocchi di antico, ovvero gli elementi distintivi dello shabby. Di fatto, questo stile, che sta conquistando sempre più persone, è l’ideale per la cucina. Tuttavia, è necessario tenere conto di alcune regole fondamentali e non agire d’impulso, in quanto il rischio di commettere errori è sempre dietro l’angolo.

L’importanza della scelta dei colori, dei materiali e dell’illuminazione

Una delle scelte più importanti da affrontare quando si vuole donare alla propria cucina uno stile shabby chic, è quella dei colori. La tinta per eccellenza è sicuramente il bianco, in tutte le sue naturali gradazioni. Tuttavia, sono valide anche le tonalità pastello, come il grigio chiaro, il tortora, il verde salvia, l’azzurro canna da zucchero, il beige ed il lavanda.

E per quanto riguarda i materiali? Devono essere il più possibile naturali, per tanto sono da prediligere il legno, il cotto, la pietra, mentre per i tessuti vanno bene il lino, la canapa ed il cotone. Tuttavia, anche l’illuminazione ha la sua importanza e deve essere riproposta con estrema attenzione.

Particolarmente indicati sono i lampadari, soprattutto nella versione a sospensione. In questo caso, le lampadine scelte devono essere rigorosamente vintage ed emanare luce calda, in modo da rendere l’ambiente il più possibile intimo ed accogliente.

Mobili ed accessori del passato per cucine shabby chic di tendenza

Nelle cucine in stile shabby chic i mobili da preferire sono quelli che mostrano con orgoglio i segni del tempo trascorso: piccole crepe, zone consumate ed imperfezioni. Un tavolo rustico ed invecchiato ed una credenza vissuta possono essere il punto di partenza attorno al quale sviluppare i diversi elementi d’arredo.

cucine shabby chic moderne

La maggior parte degli elementi possono essere trovati nei mercatini o nei negozi di antiquariato. Tuttavia, chi ha una discreta manualità può pensare di intervenire personalmente, rovinando leggermente eventuali mobili nuovi con qualche passaggio di carta vetrata. Da studiare con estrema attenzione sono anche gli accessori.

Da mettere in bella mostra sono vecchie fotografie, brocche in metallo laccato da trasformare in vasi e fioriere, stracci, cuscini e tende con motivi floreali, pizzi e merletti, pentolame in rame appeso alle pareti, nonché gabbie, barattoli di vetro e lanterne di ogni forma e foggia. Un’idea valida può essere quella di creare un piccolo angolo dedicato alla coltivazione delle erbe aromatiche, che danno un tocco di colore ed inebriano l’ambiente con soavi profumi.

Loading...