Armocromia: che cos’è e a cosa serve

95
CONDIVIDI

Che cos’è l’Armocromia? Si tratta di un termine che sta a significare “armonia dei colori” fa riferimento ad un sistema inventato all’inizio del secolo scorso da Johannes Itten, artista svizzero e professore presso la Bauhaus School of Art, in Germania. Nel 1961 pubblicò un testo rivoluzionario, intitolato L’Arte del colore, in cui ha esposto una nuova teoria relativa al colore, tenendo conto di due caratteristiche fondamentali: temperatura (caldo o freddo) e valore (chiaro o scuro).

Per quanto riguarda la temperatura Itten ha diviso i colori tra caldi, che sono a base gialla, e freddi, che sono a base blu. Le tinte primarie sono il magenta, il giallo ed il blu. Da questi derivano tutti gli altri colori. Inoltre, aggiungendo il bianco o il nero si ottiene la luminosità o la profondità.

Partendo da questa suddivisione Itten, osservando l’alternarsi delle stagioni, ha dato vita a quattro categorie cromatiche precise, che corrispondono proprio all’inverno, all’estate, all’autunno ed alla primavera. Di fatto, i colori caldi e luminosi dominano durante la stagione primaverile, mentre quelli caldi e profondi durante l’autunno, quelli freddi e scuri durante l’inverno e quelli freddi e luminosi durante l’estate.

Che cosa significa esattamente Armocromia?

Con questo termine si vuole indicare che ogni persona ha dei colori naturali specifici che consentono di risaltare. Per capire quali sono basta partire struccate, legare i capelli ed esporsi alla luce naturale. A questo punto non resta che accostare al volto indumenti di diverso colore. In questo modo è possibile valutare come cambia la percezione della pelle in relazione al tono che viene accostato.

Di fatto, alcune tinte mettono in risalto gli eventuali difetti, come i brufoli, le macchie della pelle, le occhiaie e così via. Secondo l’armocromia ogni individuo ha dei colori naturali che, a seconda di parametri specifici, quali la temperatura ed il valore, rispecchiano quelli presenti in natura in un determinato periodo dell’anno. Riuscire ad individuare i colori che stanno bene non è facile. Per questa ragione può essere utile avvalersi dell’aiuto di un professionista.

Perché l’Armocromia è utile?

Conoscere questa teoria è importante, poiché consente di essere sempre perfetti in ogni occasione. Inoltre, aiuta di evitare gli sprechi di denaro. Infatti, insegna a comprare gli indumenti, non tanto in base alle ultime tendenze moda, bensì al colore che dona di più. A ciò si aggiunge anche la possibilità di ridurre il trucco, in quanto una pelle luminosa appare bella già di suo e non deve essere troppo trattata.

Altro aspetto interessante è che, sapendo che cosa può veramente donare, porta le persone a ricercare capi di ottima qualità ed a ridurre gli acquisti meno vantaggiosi. Di fatto, utilizzare l’armocromia permette di adottare una nuova forma mentis, che a lungo andare è destinata a garantire ottimi vantaggi.

Per imparare al meglio questo concetto può essere utile all’inizio avvalersi di un consulente di immagine, in grado di fornire la palette di colori più adatta. Man mano si può agire in autonomia, senza particolari problemi. Tuttavia, è bene sottolineare che tale argomento tende ad essere piuttosto complesso all’inizio da apprendere.

Potrebbe interessarti anche:
Less is more: le regole fondamentali dell’abbigliamento minimal


Loading...